Gli anni ’60 furono un decennio di cambiamenti e i capelli tra acconciature e colori non hanno fatto eccezione. 

Dagli alveari alle fasce eccentriche, gli anni ’60 sono stati precursori di nuove tendenze. Diamo una veloce occhiata a quelle che sono state le tendenze più in voga in quegli anni. 

Auburn 

Mia Farrow ha iniziato la tendenza del colore ramato, che è rapidamente diventato il colore desiderato per le ragazze di tutte le età. Auburn è un mix di rosso e marrone e molte adolescenti e giovani donne si affollano dai parrucchieri per provare il nuovo colore. Altre persone famose che hanno contribuito alla crescita dei capelli rossi sono state Carol Burnett e Lucille Ball.

Biondo Platino

Il colore biondo platino divenne sempre più popolare anche negli anni ’60. È difficile pensare a una bionda degli anni ’60 senza pensare a Marilyn Monroe. Era la classica ragazza della porta accanto trasformata in sex symbol. Nata con una testa rossa naturale, divenne biondo platino ed era il motivo per cui migliaia di altre ragazze diventarono bionda platino.

Jet Black 

Proprio come le bionde che diventano più bionde, le persone con i capelli neri volevano che fosse nero come il jet. L’aspetto liscio dei capelli neri è stato molto popolare per migliaia di donne e uomini. Le donne hanno iniziato a tagliarsi i capelli corti come i ragazzi e a tingersi i capelli di un nero per poi aggiungere un tocco rosso o biondo.

Colpi di sole 

Con la colorazione dei capelli arrivò anche il momento culminante negli anni ’60. L’evidenziazione nei primi giorni consisteva in un cappuccio con buchi. Il berretto verrebbe messo sulla testa e i capelli tirati attraverso i fori con un ago. Una volta che i capelli sono stati tirati attraverso il cappello, lo stilista avrebbe poi congelato le porzioni di capelli che sporgevano dal cappello. Aubrey Hepburn ha reso molto popolare l’evidenziazione dopo aver recitato in “Colazione da Tiffany”. I colpi di sole rossi e sul biondo erano le più popolari allora.